Successo per “Slow Is Good”- Cibo, Arte e Sapori a Buonalbergo

Domenica 14 gennaio 2018 al Palazzo Angelini di Buonalbergo, futuro Palazzetto delle Arti FortoreSannio, nell’ambito della manifestazione “Slow is Good” con la direzione artistica dell’artista buonalberghese Giuseppe Leone sono stati consegnati i riconoscimenti, per i rispettivi impegni profusi nell’arte, nel cibo e nell’ambiente.

Tra i premiati il direttore del Premio “Penisola Sorrentina” Mario Esposito, allo chef contadino Pietro Parisi e al Presidente di Slow Food Italia Gaetano Pascale.

SLOW IS GOOD nasce dall’esigenza di coniugare il gusto estetico a quello culinario in una unione dal sapore tradizionale; un’esposizione di matrice artistica che ha accompagnato il visitatore in un percorso enogastronomico fatto di associazioni visive, uditive e soprattutto olfattive. Un nuovo modo di dar voce al territorio, raccontato dai custodi del gusto e del sapere locale come soluzione all’innovazione sociale.

L’iniziativa ha infatti riproposto, in una chiave totalmente inedita, la collaborazione nell’ambito del POC Campania 2014/2020 dei comuni fortorini di Buonalbergo, Baselice, Castelfranco in Miscano, Ginestra degli Schiavoni, San Giorgio La Molara e San Marco dei Cavoti, attraverso delle istallazioni artistiche capaci di trasformare il prodotto di punta di ciascun borgo in una peculiare e unica opera d’arte. Dalle torri di croccantino di San Marco al caciocavallo magistralmente “impiccato” di Castelfranco, dalla possente spalla di Marchigiana di San Giorgio all’altare di “ciammarruche” di Buonalbergo, e così via. Ogni stanza dello storico Palazzo ha ospitato la rappresentazione di uno dei comuni partecipanti al progetto di promozione del territorio, arricchita, ciascuna, da una delle sei opere astratte realizzate lo scorso mercoledì 3 gennaio dalla popolazione buonalberghese con “Tutto Astratto- Astratto di Tutti”, dove l’arte si è fatta democratica sfuggendo parametri creativi istituzionalizzati e le opere  dialogavano con gli oli di tema campestre dell’artista “buonalberghese” Virginia Tomescu Scrocco vissuta a cavallo tra XIX e XX secolo.

Il dibattito, alle ore 16,00, invece, moderato da Mario Esposito, Direttore del Premio Penisola Sorrentina, ha visto l’avvicendarsi delle voci del Sindaco di Buonalbergo, Michelantonio Panarese, che ha insistito sulla necessità di promuovere i prodotti che il territorio ha da offrire mantenendo standard si qualità altissimi e stringendo collaborazioni solide tra i comuni, sul “fare sistema”, e di quello del borgo potentino di San Fele, Donato Sperduto. Tra gli ospiti anche il Consigliere Regionale, l’On. Erasmo Mortaruolo, il Responsabile STAPA- cepica Benevento, Marco Balzano, l’Ing. Roberto Formato, che ha sottolineato l’importanza di creare un’offerta turistica continua ed in linea con le specificità dell’area-Fortore, e Roberto Fiorino, Presidente Associazione Smart Fortore.

All’evento hanno collaborato i soci della Pro Loco, l’Associazione Smart Fortore, i ragazzi del servizio civile del Comune di Buonalbergo.

E’ possibile visionare lo Speciale “Slow Is” Good su LabTv

http://www.labtv.net/video/?video_id=146021

Foto di Francesca De Nigris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *